Benvenuti a Domaso, antico borgo di pescatori, posto a pochi chilometri da Gravedona e Dongo che, sorto su una piana, ha mantenuto intatto tutto il suo fascino.

Allungato sulla riva del lago, il paese ha una vista ampissima su tutto il bacino e dà un pittoresco scorcio di Bellagio e dei due rami che si separano. Il panorama migliore, però, lo offrono le frazioni di Vercana e Caino arrancate sulle montagne alle spalle del paese.

Fra i borghi più ospitali ed attrezzati, è favorito da una brezza, detta “Breva”, che soffia persistentemente nella stagione estiva e che gli ha permesso di diventare un punto di riferimento per gli appassionati di sport a vela.

Il centro storico di Domaso è caratterizzato da angusti vicoli e viuzze scoscese. Da visitare è la Chiesa di San Bartolomeo, mentre sul lungolago si trova una vasta spiaggia di ben 1 chilometro e la seicentesca Villa Camilla.

La cornice montuosa che lo circonda permette di fare magnifiche escursioni, con numerose mete alpine e vari percorsi per i praticanti di sport outdoor, mentre, poco più a nord verso Colico, i paesi di Gera Lario, Montemezzo e Sorico valgono sicuramente una visita.

Vista su Domaso

Cosa vedere a Domaso

La chiesa di San Bartolomeo risale almeno al XIII secolo. Al suo interno conserva affreschi cinquecenteschi, stucchi del seicento e ricchi arredi barocchi, oltre che un crocifisso da processione del XVI secolo, opera dell’incisore Lierni di Como, e la pala d’altare rappresentante la “Madonna col bambino e S. Pietro”, attribuita al Morazzone.

Villa Camilla si trova sul lungolago ed è stata costruita all’inizio del XVII secolo. Il corpo originario è neoclassico e l’edificio rappresenta ottimamente la struttura delle ville patrizie di quest’area. Circondata da un parco di circa 8000 m², ha nei suoi giardini grotte artificiali di tufo ottocentesco e una grande varietà di piante caratteristiche della vegetazione di Domaso, come camelie, cedri e conifere.

Superato Domaso, lungo la strada Regina, si incontra il villaggio di Gera Lario, con la notevole chiesa di San Vincenzo, che presenta un mosaico pavimentale del II secolo e alcuni affreschi cinquecenteschi.
Alle spalle di Gera Lario si trova il caratteristico paesino di Montemezzo sul Pian di Spagna.

Ancora a nord di Domaso si trova l’ultimo paese del versante comasco dell’Alto Lario: Sorico. Territorio interessante, ricco di attrazioni naturali e torri antiche, è la porta di ingresso per le escursioni in Val Chiavenna.

Lago di Como

Dove mangiare a Domaso

In elenco alcuni ristoranti e agriturismi consigliati a Domaso:

Agriturismo Sorsasso
Via Gaggio 1/bis – Fraz. Gaggio – 22013 Domas
Tel. +39.0344.910022
www.sorsasso.com
Arroccato, sopra Domaso si snoda attorno ad un enorme sasso da cui prende il nome l’agriturismo Sursasso. Vista incantevole. Eccellenze nei piatti. Vino di produzione propria.
Pranzo e cena solo su prenotazione.

Da Lui
Via Regina 63 – 22013 Domaso Tel. 0344 96118
www.ristorantedalui.eu
Immerso nel Centro Storico di Fronte al Molo Vecchio con un panorama da cartolina, buona lista di vino “140 etichette dall’Alto Adige alla Sicilia” è possibile degustare piatti particolari studiati con fantasia e originalità, dal Pesce di Lago a quello di Mare alla Selvaggina e per finire anche Piatti Tipici Casalinghi con Paste Fresche Fatte in Casa.
Nel Periodo Estivo Cucina Aperta a Orario Continuato dalle 11:30 alle 22:00.

Ristorante La Contrada

Via Venini 21 – 22013 Domaso
Tel.0344 95243
Cucina incentrata sui sapori locali, con le portate di lago e dell’entroterra più caratteristiche e ricercate. La scelta di piatti è molto ampia e qui si possono gustare i Missoltini.

Trattoria Ruffino
V. Venini 2 – 22013 Domaso
Tel. +39 (0)344 95184
Specializzato nei piatti tipici di lago, in particolare è imperdibile il risotto con i filetti di pesce persico.

Ristorante Da Mario
Via Regina, 71 – 22013 Domaso
Molto d’atmosfera è anche il Ristorante Da Mario, affacciato sul porticciolo di Domaso, sotto ad uno splendido portico, offre la cucina tipica del luogo dal 1925.

Come arrivare a Domaso

In aereo
Dagli aeroporti di Milano raggiungere una delle stazioni ferroviarie del capoluogo lombardo e prendere il treno per Como; con il Malpensa Express, invece, fermarsi nella stazione di Saronno e servirsi delle Ferrovie Nord.

Una soluzione diversa può essere l’autobus della linea 250, che compie la tratta Malpensa-Como in un’ora circa.

In treno
Dal centro di Milano ci sono due possibilità: la prima è con il treno della linea Sondrio-Tirano, arrivare a Colico e utilizzare il battello o l’autobus; la seconda è giungere a Como in treno e poi prendere l’autobus in direzione Menaggio.

In auto
Da Milano utilizzare l’ultima uscita italiana della A9 Como-Chiasso e poi seguire la Strada Statale Regina (SS340) per Menaggio.

Una via molto comoda e veloce è la superstrada per Sondrio: arrivare fino a Lecco e proseguire per la SS36 verso Colico, alla fine della statale muovetevi in direzione Menaggio-Como.

Photo by Juri Kowski licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported license.